Ita  |   Eng  |   Fra  |   Deu  |  
Destination
Italy
Piemonte
facebook
facebook Twitter Skype Me™! YouTube
Da non perdere!
HOTEL + SKIPASS 2016/2017
La tua vacanza a Limone Piemonte TUTTO INCLUSO e senza pensieri...

Trekking & Bike - Le Valli di Cuneo

I segreti e la bellezza selvaggia delle valli sono uno dei patrimoni più interessanti della provincia, che ha più del 60 per cento del suo territorio in area montana.
Valle Gesso - Lago di Valcuca e Monte Matto

Il profilo dell’arco alpino meridionale va dalle Alpi Cozie, con la svettante piramide del Monviso, alle ultime propaggini delle Alpi Liguri, che diventeranno poi Appennino, e fa da sfondo dovunque ci si trovi dalle Langhe all’altopiano di Cuneo. Per chi ama la montagna la provincia offre una miriade di possibilità  con parchi, riserve, la Gran Traversata delle Alpi, i rifugi e i bivacchi.

Il Parco Alpi Marittime, che si estende dall’alta valle Gesso e in parte in valle Stura e valle Vermenagna è il più vasto parco piemontese e offre una grande varietà  di escursioni per godere di splendidi panorami, tra laghi, vette, fiori, piante e gli animali che abitano la montagna. Intorno al parco anche le altre valli cuneesi offrono scenari magnifici, come la Riserva di Palanfrè con una ricca fauna e una suggestiva faggeta.
 

Il Parco del Po parte dal Pian de Re, dove si trovano le sorgenti del re dei fiumi del Nord Italia, e prosegue fino ai confini con la provincia di Torino in luoghi di grande interesse naturalistico tra cui le grotte di Rio Martino meta ambita dagli speleologi, il Buco del Viso, la prima galleria attraverso le Alpi fatta costruire dal marchese di Saluzzo Ludovico II nel 1475, il fitto bosco più grande d’Europa di pini cembri dell’Alevé in valle Varaita, le tetes coupées, le teste scolpite di pietra di probabile origine celtica di Bellino.

Il Parco Naturale del Marguareis si sviluppa intorno al noto massiccio del Marguareis, il più importante sistema carsico del Piemonte tra altipiani calcarei, pareti a strapiombo, dorsali e grotte, tra cui quelle di Bossea che riservano suggestioni che solo la natura e il lavorio dei millenni riescono a creare con anfratto, macigni ciclopici, cascate, laghetti tranquilli e cristallini. E le montagne della valle Pesio nascondono tra le proprie braccia il capolavoro della Certosa di Santa Maria, edificata nel 1174 dai certosini e ora dei Missionari della Consolata.

Ma lo splendore della natura non si ammira solo in montagna e così la Riserva naturale speciale dei Ciciu del Villar, a Villar San Costanzo nel dronerese conserva quei curiosi grossi funghi di pietra e terra così unici nel mondo, così come l’Oasi di Crava e Morozzo regala ai suoi visitatori l’emozione del contatto con tante specie acquatiche migratrici e oltre 135 specie di uccelli nidificanti di ogni genere.

REGISTRATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Nome
Cognome
Email
Tipologia Utente
Nazione